Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

Era tra i favoriti, piaceva davvero a tutti! Eppure immaginare Francesco Gabbani vincitore del Festival di Sanremo 2017 sembrava pura utopia in un Festival da cui poteva uscire vincente solo Fiorella Mannoia, ma così non è andata.

A sorpresa ha trionfato Francesco, un cantautore che solo due anni fa presentava Amen alla commissione artistica di Sanremo Giovani 2016, la stessa Amen che gli avrebbe consegnato una meritatissima vittoria della selezione e un disco di Platino.

Era uno dei nomi papabili all’accesso nella rosa dei 22 Big di Sanremo 2017, e così è stato. Il titolo del brano, Occidentali’s Karma, destò subito curiosità, che aumentò con il rilascio del testo, ma è stata dalla prima esibizione che ha conquistato il pubblico.

Chi ne esce sconfitto da questo Sanremo? I nomi più forti sarebbero Alessio Bernabei, che non sembra riuscirà a replicare il successo dello scorso anno, Chiara, il cui brano troppo complesso per un contesto come Sanremo è finito in 14° posizione, Alice Paba, che non è stata aiutata da questo Sanremo a lanciare una carriera che forse non prenderà mai il volo. Bocciatura anche per Raige (la sconfitta è cocente e non si sa se ci saranno altre possibilità per lui), per Nesli, boicottato da scelte manageriali alquanto discutibili, e per Giusy Ferreri, a cui consiglio di stare lontana dal Festival per sempre.

Escono bene invece da questo Festival Fiorella Mannoia, che ha alimentato la sua comunque vasta popolarità, Elodie, che è pronta a fare il grande passo, Paola Turci, che ha ritrovato in un 5° posto il legame col pubblico, Bianca Atzei, che nonostante l’oceano che le rema contro è riuscita a ritagliarsi un suo spazio, Michele Bravi, la cui carriera, come per Elodie, potrà solo crescere, per Ermal Meta, con un 3° posto che lo legittima finalmente Big, e ovviamente per Francesco Gabbani, il vincitore.

Grande annata questa per il Festival di Sanremo, ascolti molto buoni (al momento della pubblicazione di questo articolo i dati della finale non sono ancora usciti) e bellissimi brani che meritano di restare nella memoria collettiva. Bravo Carlo, che (pare) si congeda da vero vincitore e volto numero uno di casa Rai dopo tre Sanremo di successo, un po’ meno Maria, di cui speriamo non metta più piede all’Ariston.

Ma i veri vincitori e sconfitti li decidono i fruitori di musica, quindi appuntamento a qualche mese in cui vedremo chi avrà vinto (e chi avrà perso) davvero il Festival.

Namasté, Alé!

Annunci